Millennium- Uomini che odiano le donne

Il  best-seller svedese di Larsson, “Uomini che odiano le donne” ri-sbarca anche sugli schermi italiani da febbraio di quest’anno.

Grazie al successo dell’omonimo libro, il thriller  viene riproposto nelle sale italiane a un pubblico impaziente. la trama ruota intorno alla storia di un giornalista della rivista Millenium, Mikael Blomkvist, a cui viene affidato un caso particolarmente delicato.  Dovrà investigare su una giovane adolescente scomparsa vent’anni prima, la cui morte sembra essere legata indissolubilmente da vicende familiari. Per una serie di circostanze, all’affascinante protagonista si affiancherà una giovane ribelle di ventiquattro anni, problematica, esperta di computer e dalle abili doti investigative.

Il remake americano sembra riflettere pesantemente un’atmosfera dark, quasi gotica focalizzando la propria cinepresa su elementi di contorno e lasciando poco spazio ad elementi essenziali del libro. Fincher non soddisfa. si avvia precipitosamente verso la fine del film senza lasciare il tempo agli spettatori in sala di mettere insieme tutti i tasselli della storia.

Un film coinvolgente di certo, ma privo di quell’essenzialità e di quella lente di ingrandimento del regista che avrebbe reso il remake un altro successo.

Annunci