La montagna a un passo da Milano

«Due voci possenti ha il mondo: la voce del mare e la voce della montagna».

William Wordsworth

Da qualche mese a questa parte ho deciso di dedicare il mio tempo a riscoprire e a valorizzare le bellezze sconosciute del territorio lombardo. La provincia di Lecco, ad esempio, offre innumerevoli opportunità agli amanti della natura con tantissime ciclabili, lidi balneabili, parchi avventura in alta quota, ma anche escursioni per gli appassionati di montagna. Sono infatti tantissimi i sentieri montani più o meno impegnativi, da dove si può godere di uno spettacolo raro: le montagne che si riflettono nel lago di Como.

 

Pian dei Resinelli (quota 1.300 m)

 

Sebbene non sia origniaria di queste zone ne ho sempre sentito parlare tantissimo (e bene). Il Pian dei Resinelli si trova nelle Prealpi Lombarde ed è alla base del Gruppo delle Grigne. Di per sé il Piano non è niente di speciale: c’è qualche locanda tipica, una bella chiesetta in pietra e poco altro. Quel che più è interessante sono i tantissimi percorsi (circa 15) ben segnalati che da lì partono e si articolano per la montagna. Alcuni sono impegnativi altri molto meno e la loro durata è variabile (da 1 ora alle 6 ore). La zona, inoltre, è apprezzatissima anche dai“rocciatori” per via delle guglie che possono essere scalate con l’attrezzatura giusta. Il Pian dei Resinelli è raggiungibile tranquillamente in macchina e in pullman (quasi panoramico) con partenza da Lecco.

 

Piani di Bobbio (quota: 1.662 m) 

Non lontanissimo dai Resinelli ci sono gli altrettanto apprezzati Piani di Bobbio, raggiungibili con la funivia che parte dalla località montana di Barzio (LC). La zona è rinomata per i numerosi sentieri e per le vie ferrate sulGruppo dei Campelli.  In inverno la zona si trasforma in una nota stazione sciistica della Valsassina.

 

Annunci