Viaggio nella Malta antica, Malta selvaggia

Mi sono sempre chiesta cosa potesse offrire Malta a una viaggiatrice come me che rifugge da città affollate, caldo afoso e dai divertimenti più sfrenati. Del resto è una meta estiva nota proprio per tutto questo oltre che per i famosi cavalieri dell’ordine di Malta, appunto. Ebbene, l’isola offre tanto di più: affascinanti città antiche, scogliere a picco sul mare, lagune blu, grotte nascoste emonumenti millenari.

Ma cosa vedere?

1.      La Valletta e le tre città Vittoriosa, Senglea e Cospicua

img_20161231_110726Visitare la futura capitale della cultura e le tre città attigue e è forse una delle esperienze più arricchenti. La Valletta è infatti una città dalla storia affascinante: nata nella seconda metà del Cinquecento grazie all’ordine dei cavalieri di San Giovanni e che ancora oggi ricorda le sue origini. La città si affaccia direttamente sul mare ed è protetta da alte mura di fortificazione. Pittoresche sono le vie strette che si intersecano per il centro città e gli edifici storici costruiti con una singolare pietra color sabbia. Oltre ai grandiosi palazzi medievali e il Forte Sant’Elmo, da non perdere è la Cattedrale barocca di San Giovanni con le tele del Caravaggio. Altrettanto interessanti sono i rigogliosi giardini Upper Barrakka Gardens, da cui si gode di una straordinaria vista sul porto.

2.      Mdina

img_20161228_134659Seconda tappa obbligata, invece, è la antica capitale maltese conosciuta come la città silenziosa. Mdina è anche lei meravigliosamente conservata e tra le sue vie si respira ancora oggi un’atmosfera medievale con tanto di carrozze e cavalli. Il mio suggerimento è quello di perdervi senza meta tra i vicoli stretti della città e soffermarvi sui suoi palazzi antichi, come il quattrocentesco Palazzo Falzon.

3.      Hagar Quim

A pochi chilometri dalla Valletta si ergono imponenti (in cima alle scogliere della costa) i più antichi templi megalitici del mondo. Il sito storico è davvero imperdibile.

4.      Gozo e Comino

img_20161230_140236La mia meta preferita, però, è l’isola di Gozo (e Comino), una  piccola isola a nord di Malta; ideale per chi preferisce la natura alla realtà urbana. Dwejra Bay è forse la meta più amata dell’isola perché offre scenari suggestivi su tutto l’arcipelago maltese con tanto di formazioni rocciose antichissime – specialmente il Fingus Rock- e lagune blu nascoste (Inland Sea). Più a nord si trova la novecentesca basilica di Ta’Pinu, dove sono avvenuti diversi miracoli; mentre ancora più a Nord, sulla costa, si trovano delle bellesaline naturali ancora in uso e la famosagrotta di Calypso.

img_20161230_165346Malta in effetti è una terra straordinaria, in grado di soddisfare i viaggiatori da tutto il mondo in cerca di avventura, sport, ma anche un po’ di relax e di divertimento. Non è un caso se i fenici la soprannominarono Maleth,paradiso.

Annunci